[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
15/10/2019 - 00:35:27
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 3.94.202.6 - Sid: 510424347 - Visite oggi: 8870 - Visite totali: 34.668.826

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Dio e' amico del silenzio
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 21951 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


22092 Messaggi

Inserito il - 04/10/2019 : 09:48:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Dio e' amico del silenzio

di Madre Teresa


Tratto da:
- MADRE TERESA -
<IL CAMMINO SEMPLICE>
ARNOLDO MONDADORI EDITORE


Abbiamo tutti bisogno di tempo per stare in silenzio, per riflettere e
pregare. Molti mi dicono che nella loro vita frenetica fanno fatica a
trovare momenti di silenzio.

Due sorelle propongono un commento sull'argomento.

- Sorella Theresina:

"A quanto mi dice l'esperienza, c'è troppo rumore nella vita moderna - e per
questo motivo tanta gente ha paura del silenzio. E dato che Dio parla solo
nel silenzio, è un bel problema per chi Lo cerca. Molti giovani, per
esempio, non sanno riflettere e agiscono solo impulsivamente.

"Nelle città di questi tempi ci sono caos e violenza fisica paurosi, rabbia,
frustrazione e urla, l'esatto contrario di un pacifico ambiente di campagna
o dello scroscio di una cascata. La gente tenta di riempire il vuoto
interiore con il cibo, la radio, la televisione, e tenendosi occupata con
varie attività. Ma questo vuoto può essere riempito solo dallo spirito, da
Dio. Se daremo tempo a Dio di entrare in questo spazio, ci sarà più facile
saziare la nostra fame stando semplicemente con Lui in preghiera. Questo ci
consente di rafforzarci nella nostra relazione con Dio e nella nostra vita
spirituale.

"Ma è difficile concentrarsi in preghiera in una società come la nostra, che
ci propone tante distrazioni."

- Sorella Kateri:

" In quanto Sorella Missionaria della Carità, non ho molte occasioni di
stare da sola. Scegliere un vita di povertà di solito equivale a una
mancanza di privacy - non avere una stanza tutta per sé, dove pregare e
contemplare in solitudine.

Una volta, tuttavia, ho avuto occasione di stare sola per un giorno e ho
fatto la cosa che più desideravo, leggere: io amo i libri, ma di solito sono
talmente occupata che dimentico di leggere quanto vorrei.

Il libro che ho trovato è stato una dono di Dio, perché era proprio quello
di cui avevo bisogno: una raccolta di scritti di santa Caterina da Siena.

Nell'Italia del Trecento, Caterina si era trovata nella mia stessa
situazione: quella di una donna che avrebbe voluto pregare e stare in
silenzio, ma che viveva in una famiglia con venticinque bambini.

Santa Caterina scrive di come ognuno ha bisogno di trovare una "cella"
interiore dove pregare e stare con Dio. E poiché nella maggior parte dei
casi non ci è possibile ritirarci tra i monti a fare gli eremiti in una
grotta, ci esorta a scoprire questo posto speciale dentro di noi.

Io credo che possiamo e dobbiamo fare come consiglia santa Caterina. Nella
vita, oltre a tutti gli altri doveri abbiamo bisogno di pregare e di
riuscire a crearci un'atmosfera di silenzio, anche se viviamo in una casa o
in una città rumorosa.

Quando compivo le mie visite settimanali alla prigione locale, ho visto
persone desiderare ardentemente un luogo silenzioso.

Di solito, passavamo il tempo a pregare insieme, ed era così bello vedere
uomini violenti - molti dei quali avevano ucciso e vissuto una vita dura,
selvaggia . chinare la testa come bambini e pregare sinceramente.

Sapevo che una volta entrati, in qualche modo, in un'atmosfera di silenzio,
si sarebbero ritrovati in pace."

- E sorella Dolores dà questo consiglio:

"Se ogni persona al mondo dedicasse cinque o dieci minuti al giorno a
fermarsi e riflettere, sarebbe di grande aiuto a noi tutti per compiere
l'opera
di Dio: abbiamo infatti bisogno di riflessione, abbiamo bisogno di chiedere
a Dio la sua benedizione ogni giorno e abbiamo bisogno di portarLo nella
nostra vita per poterLo donare agli altri. Quando abbiamo Dio nella nostra
vita, essa acquista senso, tutto acquista valore e diviene fruttuoso. Le
cose imperfette del mondo si accompagnano, di solito, all'assenza di Dio."


  Discussione Precedente Discussione n. 21951 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



CLICCA QUI per andare su Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti


EnglishFrenchGermanItalianSpanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2019 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina