[AmadeuX BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
24/07/2024 - 21:03:32
    [AmadeuX BiblioForum]                                     Ip: 44.200.194.255 - Sid: 127944065 - Visite oggi: 5072 - Visite totali: 67.860.885

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Neal Miller, biografia di psicologo sperimentale
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 24416 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Capannoli


24555 Messaggi

Inserito il - 03/07/2024 : 09:54:09  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Neal Miller, biografia di uno psicologo sperimentale

Neal E. Miller non è uno psicologo noto al grande pubblico, ma è uno dei più influenti nella storia della psicologia. Molti dei suoi contributi sono ancora attuali. Vediamo chi era e cosa ha fatto per la scienza.

Neal E. Miller era uno psicologo americano, autore e direttore di importanti ricerche sul comportamento animale e umano. Si distingue come uno dei fondatori della psicologia fisiologica e della teoria dell’apprendimento. La sua ricerca pionieristica sul condizionamento classico e operante ha gettato molte delle basi per la psicologia moderna.

Tra i contributi più importanti di Neal Miller c’è lo sviluppo della teoria dell’apprendimento della ricompensa. Ciò suggerisce che gli esseri viventi apprendono attraverso l’associazione tra stimoli e risposte. In questo modo, le risposte che vengono premiate tendono ad essere rafforzate e ripetute, mentre quelle che non lo sono vengono dimenticate.

Lo psicologo ha anche svolto preziose indagini sulla fisiologia del comportamento e sulla relazione tra il sistema nervoso e il comportamento. Fu anche un prestigioso professore che diede vari contributi alla psicologia.

«Le persone sono come le viti: sono flessibili e possono essere addestrate in qualsiasi direzione».
~ Neal E. Miller ~

La vita di Neal Miller

Neal Miller è nato il 3 agosto 1909 a Milwaukee, Wisconsin, Stati Uniti. Era il maggiore di due figli di una famiglia della classe media. La loro famiglia era composta dal padre, Irving Miller; sua madre, Lily Rose Miller e sua sorella minore, Margaret.

Ha trascorso gran parte della sua infanzia e adolescenza nella sua città natale. Suo padre ha lavorato alla Western Washington University come presidente del Dipartimento di Educazione e Psicologia. Fu lui che lo incoraggiò a studiare e sostenne la sua educazione. La madre, invece, era casalinga e, allo stesso modo, ebbe un ruolo determinante nella formazione dei figli, alimentando in loro l’amore per la lettura.

Nonostante la Grande Depressione, che colpì gli Stati Uniti durante l’adolescenza dello psicologo, i Miller mantennero il loro status di borghesi grazie al lavoro del padre. Anche Neal e sua sorella hanno avuto l’opportunità di frequentare il college grazie all’aiuto finanziario della loro famiglia.

Un ricercatore in formazione

Secondo le informazioni del Latin American Journal of Psychology , Neal. E Miller ha completato la sua laurea presso l’Università di Washington. Successivamente, ha conseguito un master a Stanford e ha conseguito il dottorato alla Yale University nel 1935. È stato professore presso quest’ultima istituzione fino al 1966, quindi ha lavorato in psicologia fisiologica per la Rockefeller University.

Durante la sua permanenza a Yale, Miller ha fatto una serie di esplorazioni del comportamento animale e umano. Questi includevano studi sull’apprendimento, il condizionamento e la fisiologia del comportamento. Uno dei suoi tratti distintivi era il profondo attaccamento alla ricerca sperimentale come base delle sue teorie.

Allo stesso modo, si interessò alla fisiologia comportamentale e alle neuroscienze. Nei suoi ultimi lavori ha affrontato il biofeedback, che lo ha portato a sviluppare nuove tecniche per trattare il dolore e altri disturbi di salute.

In generale, il lavoro del Dr. Miller ha abbracciato diverse aree della psicologia e delle neuroscienze; era caratterizzato dal suo approccio empirico e sperimentale alla comprensione del comportamento e della cognizione. Questo specialista è stato influenzato dal comportamentismo e dalla teoria dell’apprendimento; inoltre, per i progressi del suo tempo in biologia e medicina.

Neal E. Miller e il suo legame con l’APA

Una dichiarazione dell’American Psychological Association (APA) evidenzia il rapporto straordinario, stretto, duraturo e produttivo tra l’associazione e Neal Miller. Non solo ha fatto parte di diversi comitati dell’APA, ma ne è stato anche presidente tra il 1960 e il 1961.

Nel corso della sua carriera professionale, indica il testo, ha ricevuto numerosi premi, tra cui l’ APA Distinguished Scientific Contribution Award (1959) e l’APA Citation for Outstanding Lifetime Contribution to Psychology (1991).

Quest’ultimo premio è stato consegnato dal presidente del consiglio, Charles Spielberg, che ha elogiato Miller come un eccezionale sperimentatore in psicologia. Inoltre, ha elogiato il suo programma di ricerca e lo ha definito creativo, sistematico e produttivo.

Per l’anno 1993, il Board of Scientific Affairs ha promulgato, come tributo, la Neal Miller Distinguished Annual Lecture. Questo evento di neuroscienze e ricerca si svolge a ogni convention APA.

I contributi di Miller

Neal E. Miller ha fornito vari contributi teorici e di ricerca, principalmente sui meccanismi di ricompensa e motivazione; questo è evidenziato da un articolo del National Academic of Science . Tra i suoi contributi troviamo i seguenti:

Studi sul sistema nervoso, sui meccanismi di mediazione tra motivazione e comportamento.
Ricerca sul pensiero e sul comportamento legati alla risoluzione dei problemi in psicoterapia.
Analisi del controllo dell’apprendimento, associato ai sistemi di risposta volontaria dei muscoli scheletrici e ai sistemi di risposta autonomica interna, per ridurre al minimo lo stress, curare le malattie e promuovere la salute.

Inoltre, ha creato una teoria della motivazione che si basa sulla gratificazione degli impulsi psicosociali, integrando componenti di varie teorie precedenti legate al rafforzamento del comportamento e dell’apprendimento. Miller è coautore di quattro libri che ora ti chiamiamo:

Frustrazione e aggressività (1939).
Apprendimento sociale e imitazione (1941).
Personalità e psicoterapia (1950).
Comunicazione grafica e crisi dell’istruzione (1957).

È stato anche editore di Psychological Research on Pilot Training e co-editore di Biofeedback: Basic Problems and Clinical Applications (1950). A sua volta, ha pubblicato Neal E. Miller: Selected Papers (1971), una raccolta di alcuni dei suoi lavori accademici. Questo psicologo ha scritto più di 300 articoli.

Il ritiro di Neal E. Miller

Neal E. Miller si è ritirato dall’insegnamento a Yale nel 1981, ma ha continuato a fare ricerche e scrivere fino alla sua morte nel 2002, all’età di 92 anni.

La sua eredità vive ancora oggi e i suoi contributi contribuiscono ancora all’indagine sulla motivazione e l’apprendimento.

Bibliografia

Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.

American Psychological Association. (2011). Neal Elgar Miller. Consultado el 29 de junio de 2023. https://www.apa.org/about/governance/president/bio-neal-miller
Encyclopedia Britannica. (s. f.). Neal E. Miller. Consultado el 29 de junio de 2023. https://www.britannica.com/biography/Neal-E-Miller
Pérez Acosta, A. (2003). Neal E. Miller (1909-2002): psicólogo científico. Revista Latinoamericana de Psicología, 35(1), 111-114. https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=80535118
National Academic of Science. (2014). Neal E. Miller 1909-2002. http://www.nasonline.org/member-directory/deceased-members/52520.html
Rolnick, A. (2010). Centennial Anniversary of Neal E. Miller. Biofeedback, 38(4), 128-129. https://www.proquest.com/openview/14f40a79acf7f3f9fdc5adf342eb3cb4/1?pq-origsite=gscholar&cbl=506344
Yale Bulletin & Calendar. (2002). Noted psychologist Neal E. Miller, pioneer in research on brain and behavior, dies, 30(25). http://archives.news.yale.edu/v30.n25/story11.html

da lista mentem gg

  Discussione Precedente Discussione n. 24416 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[AmadeuX BiblioForum] © 2001-2024 AmadeuX MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina