[AmadeuX BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
24/07/2024 - 21:33:11
    [AmadeuX BiblioForum]                                     Ip: 44.200.194.255 - Sid: 127944631 - Visite oggi: 5638 - Visite totali: 67.861.451

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Come sapere se i tuoi genitori erano molto critici
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 24411 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Capannoli


24555 Messaggi

Inserito il - 26/06/2024 : 09:41:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Come sapere se i tuoi genitori erano molto critici nei tuoi confronti

Crescere con genitori molto critici influisce sulla nostra autostima, sul modo in cui ci relazioniamo con gli altri e sulle sfide che osiamo affrontare. Scoprite se questo è stato il vostro caso e come può influenzarvi oggi.

Gran parte del modo in cui pensi, senti e reagisci oggi è dovuto alle tue prime esperienze con i tuoi genitori. Il legame di attaccamento formatosi con loro e lo stile genitoriale con cui sei cresciuto hanno avuto un grande impatto sulla tua personalità e forse non è stato del tutto positivo. Se i tuoi genitori erano molto critici nei tuoi confronti, oggi probabilmente soffri di certi limiti e continui a vivere certe ferite difficili da chiudere.

Nello specifico, vivere in un ambiente invalidante, concentrato sugli errori e incapace di incoraggiare e offrire un amore sicuro provoca un danno all’autostima. Anche se ora sei cresciuto e sei un adulto che si prende cura di te stesso, potrebbero esserci certi atteggiamenti, schemi di pensiero o forti emozioni che si innescano quando meno te lo aspetti, causandoti dolore e difficoltà.

Il primo passo per sbarazzartene è identificare se i tuoi genitori erano eccessivamente critici. E, per questo, vogliamo mostrarvi alcuni dei segnali più eclatanti.

Se ti concentri maggiormente sui tuoi fallimenti e su ciò che non sai o in cui non sei bravo in modo critico, è probabile che i tuoi genitori siano stati molto critici nei tuoi confronti.

Questi segni indicano che i tuoi genitori erano molto critici nei tuoi confronti

Pur essendo minorenne, è probabile che nella tua infanzia e adolescenza ti sia reso conto che i tuoi genitori non erano così flessibili, tolleranti e incoraggianti come vorresti. Tuttavia, è comune per molte persone minimizzare questi atteggiamenti genitoriali o normalizzarli, per lealtà verso coloro che hanno dato loro la vita. Se oggi da adulto vuoi rivisitare quei ricordi, ecco alcuni segni di critica eccessiva:

Non incoraggiavano la tua autonomia

Da un’educazione rispettosa e centrata sul bambino, l’obiettivo principale è promuovere la loro autonomia; e, per fare ciò, vengono offerte loro varie opportunità per esercitarsi in compiti e abilità. D’altra parte, i genitori molto critici non hanno la pazienza e la tolleranza necessarie per questo, e preferiscono fare tutto da soli invece di accompagnare l’apprendimento del bambino.

Ad esempio, magari da bambino provavi a rifare il letto e quando andavi più piano di un adulto o non ottenevi gli stessi risultati, i tuoi genitori esprimevano il tipico: “toglilo, lo faccio io” oppure “tu” non stai facendo niente di giusto »

Si sono sempre concentrati sugli aspetti negativi

Una delle chiavi per costruire l’autostima dei bambini è che i genitori siano sensibili e ricettivi ai risultati, agli sforzi e ai progressi del bambino; apprezzarli e celebrarli, dar loro riconoscimento.

Tuttavia, questi tipi di genitori di cui stiamo parlando tendono a concentrarsi sul fallimento, su ciò che può essere migliorato o semplicemente minimizzare il successo ottenuto. Per loro sembra che non ce ne sia mai abbastanza.

Hanno avuto intense reazioni emotive

Tutti i bambini sbagliano, fanno dispetti, sporcano o rompono oggetti: stanno imparando. Ci si aspetta che gli adulti responsabili comprendano questa realtà e siano flessibili e in grado di entrare in empatia e insegnare qualcosa di valore nella situazione, piuttosto che perdere il controllo di se stessi.

Tuttavia, se i tuoi genitori erano molto critici nei tuoi confronti, potrebbero aver reagito emotivamente in modo eccessivo a questi piccoli fallimenti legati all’età. Un vaso rotto, un tramezzo resistente o del latte versato erano motivi sufficienti per urlare, minacciare o incolpare te stesso eccessivamente.

Fecero frequenti confronti

È anche frequente che questi genitori tendano a confrontare i propri figli con i fratelli, cugini, amici o compagni di scuola. Alcuni mettono in risalto i migliori voti del resto dei bambini, altri la loro massima simpatia o la loro migliore capacità sportiva.

In ogni caso, il figlio perde sempre il confronto e finisce per sentirsi non all’altezza di quanto ci si aspetta da lui.

Hanno offerto amore condizionato

Infine, un atteggiamento molto comune in questi casi è il fatto che i genitori utilizzino l’affetto, l’attenzione e l’approvazione come merce di scambio. Lo offrono solo quando il bambino è obbediente, educato ed esemplare, ma lo ritirano quando il bambino esprime rabbia, disgusto o tristezza o quando è in qualche modo fastidioso. Sottolineano quali comportamenti considerano accettabili e quali no.

Ecco come ti senti se i tuoi genitori fossero molto critici nei tuoi confronti

Oltre ad analizzare i loro atteggiamenti e comportamenti, c’è un indicatore infallibile per sapere se sei cresciuto in un ambiente eccessivamente critico: il modo in cui ti senti, pensi e reagisci oggi. Ed è che questo trattamento lascia sequele che continuano ad essere visibili nell’età adulta. Tra i più comuni troviamo:

Hai la tendenza ad essere accomodante e cerchi di compiacere gli altri, anche a costo dei tuoi bisogni e desideri. Hai imparato che l’affetto ha delle condizioni e, quindi, hai paura di perderlo se non rispetti ciò che gli altri si aspettano da te.

Hai difficoltà a correre dei rischi, avere iniziativa e provare nuove sfide. La paura di fallire e di non essere capace ti paralizza e, quindi, tendi a perdere opportunità che ti interessano.

Sei molto sensibile alle critiche. Puoi arrivare a interpretare i commenti neutri come un attacco o un grande danno morale e prendi ogni osservazione molto sul personale. Tendi ad essere sulla difensiva perché sei cresciuto in un ambiente che lo richiedeva. Inoltre, hai un rischio maggiore di soffrire di fobia sociale.

Hai poca fiducia in te stesso. Generalmente ti senti debole, incapace e invalido per affrontare la quotidianità e le sue sfide. Inoltre, è probabile che tu sia una persona indecisa e piena di dubbi, che fa fatica a scegliere e risolvere per paura di sbagliare.

Tendi a scusarti eccessivamente, anche quando non hai alcuna responsabilità. Sei molto sensibile ai cambiamenti negli altri e quando noti che qualcuno si comporta in modo freddo o diverso, presumi che sia a causa di un errore che hai commesso e ti scusi.

Per te è difficile ricevere complimenti e affetto perché non ci sei abituato e, forse, senti di non meritarlo. Pertanto, cerchi sempre un modo per deviare quei campioni positivi verso di te. Ad esempio, se qualcuno ti fa un complimento per la tua camicia, sottolinei che è vecchia o che il colore non ti lusinga.

Sei una persona esigente e molto critica con te stessa. Il tuo dialogo interno è un costante giudizio negativo su tutto ciò che fai e dici, e sei incapace di autocommiserarti.

Sei un perfezionista per paura di sbagliare. Per lo stesso motivo, può volerci troppo tempo per svolgere qualsiasi attività ed è anche probabile che procrastini a causa dell’eccessiva pressione che senti.

Il perfezionismo e l’egoismo sono direttamente correlati a un’educazione basata sulla critica.

Se i tuoi genitori sono stati molto critici nei tuoi confronti, guarisci quel passato

Come puoi vedere, il danno che si verifica nell’autostima, nella fiducia e nella gestione emotiva è importante. Tuttavia, questa non è una frase. È sempre possibile disimparare ciò che si è appreso e acquisire nuovi modi più funzionali di interpretare le situazioni e di agire.

In questo caso è fondamentale imparare ad essere flessibili e tolleranti con noi stessi ; inizia a incoraggiarci e incoraggiarci come farebbe un migliore amico e inizia ad affrontare le sfide anche a rischio di sbagliare.

Se questa ferita è profonda e queste reazioni sono molto marcate in te, non esitare a cercare un aiuto professionale. In questo modo potrai integrare ciò che hai vissuto e imparare ad offrirti l’amore incondizionato, la sicurezza e il sostegno che senti di non avere.

Bibliografia

Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.

Madjar, N., Voltsis, M., & Weinstock, M. P. (2015). The roles of perceived parental expectation and criticism in adolescents’ multidimensional perfectionism and achievement goals. Educational Psychology, 35(6), 765-778.
Schimmenti, A., & Bifulco, A. (2015). Linking lack of care in childhood to anxiety disorders in emerging adulthood: the role of attachment styles. Child and Adolescent Mental Health, 20(1), 41-48.

da lista mentem gg

  Discussione Precedente Discussione n. 24411 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[AmadeuX BiblioForum] © 2001-2024 AmadeuX MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina