[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
22/09/2021 - 01:49:24
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 44.197.197.23 - Sid: 198544074 - Visite oggi: 14825 - Visite totali: 50.310.445

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 I gesti di cura migliorano la qualita' della vita
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 22866 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Capannoli


23032 Messaggi

Inserito il - 25/08/2021 : 10:51:11  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
I gesti di cura migliorano la qualità della vita

I gesti di cura sono essenziali per uno sviluppo emotivo sano. Hanno effetto sulla nostra vita sociale e sulla salute. Ecco perché è importante prenderci cura degli altri ma anche di noi stessi.

I gesti di cura, come tutte le altre attenzioni, giocano un ruolo importante sul nostro benessere. Tuttavia, così come spesso avviene per la salute, cominciamo a dare loro importanza in presenza di un problema o di una ferita emotiva.

D’altra parte, la qualità della vita, tradotta in benessere fisico, emotivo e sociale, è strettamente associata alla salute. Questo è solo uno dei motivi per cui i gesti d’affetto sono così importanti.

Prenderci cura significa prestare ascolto alla parte più profonda di noi, stabilire una connessione intima, migliorare giorno per giorno.

Offrire gesti di cura, cosa significa?

I gesti di cura sono collegati al mondo delle emozioni. Si tratta di dare attenzione e proteggere sentimenti, pensieri e azioni.

Gesti di cura, ragazza sorridente si abbraccia da sola

Richiedono una giusta disposizione d’animo; dobbiamo ricordarci di dare alle persone che amiamo:

Affetto, che si trasmette attraverso piccoli gesti, carezze, sguardi, parole e sorrisi.
Empatia. È la capacità di mettersi nei panni dell’altro. In questo modo saremo in grado di comprenderlo meglio e di dare importanza a ciò che sente.
Rispetto. Significa tenere in considerazione, non oltrepassare i limiti imposti dall’altro, però anche far rispettare i nostri.
Gratitudine. Ci permette di riconoscere quello che gli altri fanno per noi e quello che noi stessi facciamo.
Pazienza. È la capacità di affrontare ogni situazione senza perdere la calma.

Tutti questi valori sono fondamentali quando si parla di cura. L’idea è dare valore alla sfera emotiva, fornire appoggio nelle situazioni difficili, offrire la nostra prospettiva in modo che l’altro possa imparare dalle situazioni che via via affronta.

Anche la fiducia fa la sua parte: è importante poter contare su qualcuno che ci stimi e che ci faccia stare bene.

I gesti di cura ci proteggono e ci modellano. Ci permettono di imparare dalle emozioni e di godere di una migliore qualità della vita. Si possono rivolgere agli altri, a noi stessi o, ad esempio, alla natura.

L’importanza dei gesti di cura per la salute

Nei primi anni della nostra vita, i gesti di cura provengono dalla madre, dal padre o da chi bada a noi. Garantiscono la nostra sopravvivenza perché quando nasciamo dipendiamo da ciò che gli altri fanno per noi.

In seguito comincia a prendere forma la nostra idea di sentimento, di come dovremmo comportarci con gli altri e con noi stessi. Anche noi cominciamo a esprimere gesti di cura verso gli altri e verso noi stessi. Se il nostro mondo emotivo dovesse crollare, non potremo aiutare a sostenere quello degli altri.

I gesti d’affetto agiscono sulla salute emotiva, fisica e sociale.

Su quella emotiva perché ci guidano, ci danno sicurezza, comprensione e appoggio.
Sociale perché ci aiutano a capire come dobbiamo interagire con l’altro.
Infine, fisica, perché le malattie si aggravano se il nostro stato d’animo è negativo.

Cosa dice la psicologia?

La psicologia e la psicoanalisi sono giunte alla conclusione che le carenze affettive ostacolano lo sviluppo del bambino. A livello emotivo, soprattutto, facilitano la tendenza a instaurare relazioni tossiche.

Gran parte delle ricerche sui gesti di cura nel ‘900 partivano dall’analisi dei disturbi psicologici legati alla costruzione dell’identità, come suggerito da Bion, Anna Freud e Winnicott. Intorno agli anni ’70, John Bowlby andò oltre. Ideando la teoria dell’attaccamento suggerì che stabilire relazioni strette è addirittura essenziale alla nostra stessa sopravvivenza.

Oggi, grazie ai progressi delle tecniche di neuroimaging, possiamo vederne gli effetti sul cervello. È quanto suggerisce Nafissa Ghanem nel suo articolo “L’impact des carences afectives vus par les neurosciences”. Grazie alle prove offerte dalla risonanza magnetica possiamo capire come i meccanismi di deprivazione emotiva, ovvero la mancanza di attaccamento, agiscano sul cervello umano.

Le nuove scoperte in campo neurofisiologico confermano l’importanza dei gesti di cura nello sviluppo infantile. Inoltre, suggeriscono che la maturazione mentale è condizionata dall’ambiente sociale, emotivo e culturale e si adatterà nel corso della vita intera.

Prendersi cura e i suoi benefici

Poter contare su gesti di cura ci garantisce una migliore qualità della vita. Ecco alcuni dei benefici più visibili:

Ci aiutano a capire il mondo emotivo.
Migliorano la comunicazione.
Ci fanno sentire al sicuro.
Aiutano lo sviluppo integrale.
Creano connessioni con l’ambiente circostante, con le persone e con noi stessi.
Creano condizioni favorevoli all’apprendimento.
Migliorano la gestione delle emozioni.
Aumentano l’autoconsapevolezza.

I gesti d’affetto aprono quindi la porta al mondo delle emozioni, ci permettono di crescere, di stabilire relazioni migliori con gli altri, con noi stessi e con la natura.

Possiamo dire, insomma, che sono fondamentali alla nostra crescita. Una crescita che in molti casi sarà favorita dall’assertività. Tuttavia, il nostro comportamento non dipende solo dai gesti di cura che riceviamo nei primi anni. Certamente anche le esperienze di vita contribuiranno a formare la nostra personalità.

Bibliografia

Comín, M.A. (2014). El vínculo de apego y sus consecuencias para el psiquismo humano. Logos, 2, 1-5.
Ghanem, N. (2016). L’impact des carences affectives vues par les neuroseciences. Revue Sciences Humaines, (46), 185-192.

https://it.wikipedia.org/wiki/Donald_Winnicott

da lista mente gg

  Discussione Precedente Discussione n. 22866 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2021 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina