[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
13/04/2021 - 18:25:57
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 3.237.20.246 - Sid: 726467494 - Visite oggi: 2043 - Visite totali: 42.771.050

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Uno strumento musicale di 17.000 anni fa
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c':
Autore Discussione Precedente Discussione n. 22630 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Citt: Ponsacco


22813 Messaggi

Inserito il - 04/03/2021 : 13:25:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Uno strumento musicale di 17.000 anni fa

Una conchiglia di 17.000 anni fa, rinvenuta nel 1931 in una grotta della Francia, stata studiata e riconosciuta come strumento musicale - e infine suonata.

4 marzo 2021 - Gabriele Ferrari

La caverna di Marsoulas, nella regione dell'Occitania, una delle aree archeologiche pi importanti della Francia; stata scoperta intorno al 1880, e nel 1897 gli scavi hanno portato alla luce pitture rupestri create quasi 20.000 anni fa e fatte risalire alla cultura magdaleniana.

SUONA ANCORA. L'attenzione ai dipinti preistorici, realizzati utilizzando pigmenti di ocra rossa, ha per distratto gli archeologi da un altro reperto altrettanto impressionante, scoperto nel 1931 e sostanzialmente ignorato fino a oggi, quando un team multidisciplinare l'ha studiato e ha trovato il modo di riportarlo in vita. Si tratta di una conchiglia che veniva utilizzata come strumento musicale: come si legge nello studio pubblicato su Science Advances, il team di ricerca l'ha restaurata e l'ha fatta suonare di nuovo, per la prima volta da 17.000 anni.

Lo strumento in questione, del quale potete vedere una ricostruzione 3D a questo indirizzo: https://sketchfab.com/3d-models/triton-700k-0bddff3405144c7b8f91f902e28bcc9b , una grossa conchiglia (30 cm di lunghezza e 20 di larghezza) appartenente alla specie Charonia lampas, un mollusco presente ancora oggi anche in Italia. Secondo i ricercatori, la conchiglia non "locale", ma arrivata a Marsoulas probabilmente dall'Africa: un dettaglio che 80 anni fa venne derubricato a semplice curiosit, e la conchiglia catalogata come "coppa da cui bere" e dimenticata tra gli scaffali del museo di Tolosa.

TRE NOTE. Il team di ricerca guidato da Carole Fritz del CNRS (il Centre national de la recherche scientifique francese) l'ha rianalizzata, e ha scoperto qualcosa che era sfuggito ai primi descrittori: la conchiglia non "al naturale", ma ha subito modificazioni per mano umana, utili a trasformarla in uno strumento musicale. Innanzitutto, la punta della conchiglia (che la parte pi resistente dell'intero guscio) spezzata a formare un'apertura di 3,5 cm: non una frattura casuale, ma un modo per creare il bocchino dello strumento - e infatti intorno a questa fessura sono state trovate tracce di materiale organico.

Dall'altro lato della conchiglia, invece, le analisi hanno scoperto che l'apertura stata allargata artificialmente, e che il guscio stato decorato con lo stesso pigmento rosso che si trova sulle pareti della caverna. La conferma definitiva del fatto che la conchiglia fosse uno strumento musicale e non un calice venuta suonandola: il musicologo che se n' occupato riuscito a produrre tre note diverse.

https://advances.sciencemag.org/content/7/7/eabe9510

da focus.it


  Discussione Precedente Discussione n. 22630 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2021 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina