[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
01/11/2020 - 02:51:13
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 34.232.51.240 - Sid: 650939427 - Visite oggi: 13424 - Visite totali: 40.260.597

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Il Reiki in ospedale
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 22453 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


22620 Messaggi

Inserito il - 28/09/2020 : 10:03:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il Reiki in ospedale

Medicina Quantistica e Bioenergetica

>> https://bit.ly/3eE4ire

Allevia nausea, ansia, insonnia, depressione e aiuta la gestione degli effetti collaterali delle terapie oncologiche

Redazione Scienza e Conoscenza - 25/09/2020

Articolo di Gigliola Bruno, tratto da Scienza e Conoscenza n.73

Cos’è il Reiki? Più che spiegarlo lo si dovrebbe sperimentare, perché Reiki è innanzitutto un’esperienza.

Il Reiki è una disciplina di riequilibrio energetico il cui metodo più conosciuto e diffuso è quello tramandatoci dal giapponese Mikao Usui (1865-1926). Per trattare del Reiki si deve parlare innanzitutto del pensiero che vigeva nel contesto in cui è nato.

Secondo gli orientali, dietro all’aspetto materiale del corpo fisico, esiste una forza fondata su un complesso sistema energetico, senza il quale esso non potrebbe esistere. Tale sistema energetico è formato da tre diverse strutture principali:

le Nadi, una specie di rete sottile di canali di collegamento la cui funzione è quella di convogliare l’Energia (chiamata anche ki in giapponese, prana in sanscrito, chi in cinese) attraverso il corpo;

l’Aura (campo energetico) costituita dai corpi sottili che sono degli strati di energia via via sempre meno densa la cui qualità può essere mantenuta mediante il riposo, il rilassamento, una giusta alimentazione e una buona respirazione;

infine ci sono i Chakra che assorbono o rilasciano energia da o verso l’ambiente esterno e, mediante le Nadi, la trasmettono ai vari organi del corpo. I chakra principali sono 7 e sono dislocati lungo la nostra colonna vertebrale, in punti specifici del nostro corpo e in corrispondenza di importanti centri nervosi e ghiandole vari organi del corpo. I chakra principali sono 7 e sono dislocati lungo la nostra colonna vertebrale, in punti specifici del nostro corpo e in corrispondenza di importanti centri nervosi e ghiandole.

Breve storia della medicina energetica

Per l’antica medicina orientale la malattia è causata da uno squilibrio energetico e, quindi, per converso, un’energia che fluisce in modo armonioso attraverso l’organismo è indice di una buona salute psicofisica.

Questo concetto venne in seguito condiviso, intorno al 500 a.C., anche dai pitagorici e, agli inizi del XII secolo, gli studiosi Boirac e Liebeault affermarono che gli esseri umani possiedono un’energia in grado di provocare un’interazione fra due individui, anche distanti tra loro.

Questo concetto venne poi ampiamente sostenuto e utilizzato da Mesmer nel XIX secolo.
Fu nel 1911 che cominciò a farsi strada la nozione di campo di energia umana. Utilizzando schermi e filtri colorati, il medico William Kilner descrisse l’aura come una nebbia luminosa che circonda il corpo e che è caratterizzata da tre zone distinte.

Le sue ricerche lo condussero ad affermare che l’aura varia da individuo a individuo, dipendendo da variabili quali l’età, il sesso, la capacità intellettiva e lo stato di salute. Poiché alcune malattie si evidenziano come irregolarità nell’aura, Kilner sviluppò un sistema di diagnosi basato sul colore, la struttura, il volume e l’aspetto generale di questo corpo etereo.

Nello stesso periodo, il dottor Wilhelm Reich, psicoanalista e discepolo di Sigmund Freud, si interessò a un’energia universale, da lui chiamata orgone. Studiò il rapporto esistente fra i disturbi nel flusso dell’orgone all’interno del corpo umano e la malattia psico-fisica e giunse alla conclusione che quando forti stati d’animo, come la rabbia, la frustrazione, la tristezza e persino il piacere, non vengono espressi, l’energia trattenuta nel corpo provoca una diminuzione del livello di vitalità. [Continua...]

Chi è Gigliola Bruno

Biologa, Professional Counselor ad indirizzo Gestaltico Integrato e Master Reiki. Vicepresidente e co- fondatrice dell’Associazione Culturale InterLudo che promuove attività formative, di studio, di ricerca, turistico-culturali, ricreative e di benessere al fine di ampliare la conoscenza mantenendo uno sguardo olistico sull’individuo, attraverso l’integrazione della dimensione fisica, emotiva, mentale e spirituale. Collaboratrice per un sito di divulgazione scientifica, ha pubblicato il libro Reiki e Counseling. La risonanza energetica nella relazione d’aiuto.

Per contatti:
risonanzaenergetica@gmail.com
Pagina Facebook: Associazione Culturale Interludo

Continua la lettura di questo articolo su Scienza e Conoscenza n.73

Scienza e Conoscenza n. 73 - Luglio/Settembre 2020 — Rivista >> https://bit.ly/3eE4ire
Nuove scienze, Medicina Integrata
Autori Vari
www.macrolibrarsi.it/libri/__scienza-conoscenza-n-73-luglio-settembre-2020.php?pn=1567


  Discussione Precedente Discussione n. 22453 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2020 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina