[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
09/08/2020 - 03:50:20
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 3.228.220.31 - Sid: 865861246 - Visite oggi: 19161 - Visite totali: 38.787.411

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 L'amore ci rende piu' intelligenti
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 22369 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


22532 Messaggi

Inserito il - 10/07/2020 : 10:36:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
L'amore ci rende piu' intelligenti

Un gruppo di ricercatori è giunto alla conclusione che amare rende più intelligenti. Ciò si deve a una rete neuronale dell'amore e a una particolare biochimica che attiva e stimola le funzioni cognitive.

In genere si dice che una persona innamorata perde la testa. Le neuroscienze sono riuscite a dimostrare che, in realtà, accade esattamente il contrario: l’amore ci rende più intelligenti. Non sempre usiamo questa “marcia in più” nei confronti della persona amata, è anche vero che l’amore rende ciechi. Ma altri aspetti vengono certamente potenziati.

Qualcosa cambia nel cervello e nella chimica di una persona innamorata. Proprio per questo motivo viviamo un’esperienza molto speciale.

Chiunque si innamori, soprattutto nella prima fase della relazione, si sente più sveglio, più connesso emotivamente con il mondo; anche più empatico e solidale.

È un dato di fatto che amare ci rende migliori, ma le neuroscienze hanno anche scoperto che l’amore ci rende più intelligenti. Perché avviene ciò? La chimica dell’amore risiede soprattutto nel cervello; la trasformazione indotta dall’innamoramento raggiunge anche le aree responsabili delle funzioni cognitive.

“Conoscere l’amore di quelli che amiamo è il fuoco che alimenta la vita.”
-Pablo Neruda-

L’amore ci rende più intelligenti?

Per giungere a questa conclusione, un’equipe di ricercatori dell’Università di Chicago ha analizzato il cervello di un gruppo di persone innamorate. Lo studio del cervello, insieme ad alcuni test, ha dimostrato che chi ama pensa più velocemente, recepisce i comportamenti e le idee degli altri in modo più chiaro ed è anche più creativo.

Dopo aver apposto un gruppo di elettrodi sulla testa di ogni volontario, i ricercatori hanno mostrato loro una serie di fotografie, tra cui una della persona amata. Allo stesso modo, hanno pronunciato diversi nomi, includendo quello del partner.

Vedere l’immagine o sentire il nome della persona amata ha attivato nei volontari ben 12 aree del cervello. Una delle zone in cui è stata registrata un’attività particolarmente intensa è il giro angolare, una delle aree tradizionalmente associate al pensiero astratto e alla creatività. L’attività cerebrale non ha smesso di essere alta anche di fronte a fotografie o nomi di altre persone.

“Perdere la testa”

I risultati puntano a una direzione: non si perde la testa quando ci si innamora. O meglio, la si perde, ma al tempo stesso si migliora sotto molti punti di vista. L’amore ci rende più intelligenti.

I ricercatori hanno studiato il giro angolare con un piccolo robot, poiché quest’area è strettamente collegata ad altre zone del cervello. Il giro angolare interviene in numerose funzioni come l’elaborazione dei numeri e l’apprendimento delle lingue, ma anche nella capacità di accedere a dati autobiografici ad alta complessità.

Con un pensiero più sottile e una percezione aumentata, le persone innamorate riescono a capire meglio gli altri, su un piano più profondo. Aumenta la capacità di cogliere le caratteristiche altrui e di riconoscere meglio i sentimenti. A ciò si deve la conclusione dei ricercatori: amare fa diventare anche persone migliori.

Dopo l’innamoramento

Sebbene sia chiaro che l’attivazione e le reazioni che avvengono nel nostro cervello siano più intense nella fase dell’innamoramento, gli stessi effetti sono osservabili anche a distanza di tempo. Naturalmente deve essere sempre presente l’amore, anche se non effervescente come all’inizio.

Lo ha appurato un’altra ricerca, condotta in California. In questo caso lo studio si è concentrato su un gruppo di coppie unite da oltre venti anni che affermavano di sentirsi ancora innamorate. I ricercatori hanno riscontrato reazioni cerebrali simili a quelle che avvengono nelle coppie in piena fase di innamoramento.

È emerso, in particolare, che il cervello di queste persone produce una maggiore quantità di dopamina, un neurotrasmettitore che ha importanti effetti sullo stato d’animo, ma capace di influenzare anche l’attività cognitiva. La dopamina contribuisce, in parole semplici, a regolare e modulare il flusso delle informazioni. Un suo deficit produce deficit nella memoria, nell’attenzione e nella capacità di risolvere problemi.

Sulla base di queste prove, si può affermare che l’amore ci rende più intelligenti. Questo non si applica solo a questioni puramente cognitive, ma si estende al vasto mondo dell’intelligenza emotiva. Un altro buono motivo per amare, senza paura e senza limiti.

Bibliografia

Lomar, J. (2017). La Inteligencia del Amor: Un viaje del temor al Amor. Borealis.
  Discussione Precedente Discussione n. 22369 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2020 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina