[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
15/07/2020 - 20:37:33
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 34.239.167.74 - Sid: 884324055 - Visite oggi: 8124 - Visite totali: 38.329.471

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Attimo fuggente: interrompere la sofferenza
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 22238 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


22502 Messaggi

Inserito il - 07/04/2020 : 11:00:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Attimo fuggente: interrompere la sofferenza

di S. N. Goenka

Una sensazione compare, allora comincia il gradimento o lo sgradimento.
Quest'attimo fuggente, se ne siamo inconsapevoli, si ripete e intensifica
fino a diventare brama e/o avversione, e si trasforma in una forte emozione
che infine travolge la mente cosciente. Restiamo così intrappolati
nell'emozione e tutto il nostro senno viene spazzato via.

Il risultato è che ci troviamo coinvolti in discorsi e azioni malsani,
nocivi a noi e agli altri. In questo modo ci creiamo da soli l'infelicità di
cui soffriamo - adesso e in futuro - a causa di un momento di cieca
reazione. Ma se siamo consapevoli nel momento in cui comincia il processo di
reazione - cioè se siamo consapevoli della sensazione - possiamo scegliere
di non consentire che la reazione avvenga o si intensifichi.

In quei momenti la mente è libera. Forse, inizialmente, questi possono
essere solo alcuni momenti in un'intera ora di meditazione mentre per il
resto del tempo la mente rimane preda della vecchia abitudine di reagire
alle sensazioni, prigioniera del vecchio circolo vizioso della brama,
dell'avversione e dell'afflizione. Ma, con la pratica, quei pochi brevi
momenti si trasformeranno prima in secondi, poi in minuti, finché, infine,
la vecchia abitudine a reagire non si spezza e la mente resta continuamente
in pace.

Questo è il modo in cui la sofferenza può essere interrotta.


  Discussione Precedente Discussione n. 22238 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


EnglishFrenchGermanItalianSpanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2020 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina