[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
01/11/2020 - 01:54:27
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 34.232.51.240 - Sid: 650938911 - Visite oggi: 12908 - Visite totali: 40.260.084

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 ALTREVISTE BiblioForum
 Farmaci e vaccini per coronavirus in fase sviluppo
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 22201 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


22620 Messaggi

Inserito il - 16/03/2020 : 10:30:46  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Farmaci e vaccini per il coronavirus in fase di sviluppo

Nei mesi trascorsi da quando la storia del coronavirus è passata da essere una crisi regionale a una minaccia globale, i grandi e piccoli produttori di farmaci si sono attivati per far avanzare le loro migliori idee per contrastare una pandemia.
Alcuni stanno riproponendo vecchi antivirali. Altri stanno mobilitando tecnologie collaudate e altri ancora stanno avanzando con approcci futuristici alla medicina umana.

Di seguito, vi proponiamo una guida ad alcuni dei tentativi più discussi di curare o prevenire l'infezione da coronavirus, con dettagli su scienza, storia e cronologia di ogni tentativo.


Gilead Sciences

Approccio: trattamento Stadio: 3

Il remdesivir di Gilead, un trattamento endovenoso, è già stato usato per trattare un paziente infetto negli Stati Uniti e sarà presto impiegato in un paio di ampi studi in fase avanzata in Asia. Entro la fine del mese, Gilead arruolerà circa 1.000 pazienti (*) con diagnosi di coronavirus per determinare se dosi multiple di remdesivir possono guarire l'infezione. Gli obiettivi primari sono ridurre la febbre e aiutare i pazienti a uscire dall'ospedale entro due settimane. Il farmaco, che in precedenza aveva fallito in uno studio sul virus Ebola, viene anche studiato in esperimenti più piccoli in Cina e negli Stati Uniti.

(*) Gilead Sciences Initiates Two Phase 3 Studies of Investigational Antiviral Remdesivir for the Treatment of COVID-19 - Clicca qui per la versione PDF https://www.ecplanet.org/sites/ecplanet.com/files/Gilead-Sciences-Initiates-Two-Phase-3-Studies.pdf


Moderna Therapeutics

Approccio: vaccino Stadio: 1

Moderna ha stabilito un record nell'industria farmaceutica con mRNA-1273, un candidato al vaccino identificato appena 42 giorni dopo il sequenziamento del nuovo coronavirus. La società sta lavorando con il National Institutes of Health su uno studio su volontari sani che dovrebbe iniziare il mese prossimo. Se mRNA-1273 si dimostra sicuro, le due organizzazioni arruoleranno altre centinaia di pazienti per determinare se il vaccino protegga dalle infezioni. Il prodotto di Moderna è un filamento sintetico di RNA messaggero, o mRNA, progettato per convincere le cellule corporee a produrre anticorpi contro il virus. La società, fondata nel 2010, non ha ancora ottenuto l'approvazione della Food and Drug Administration per nessuno dei suoi medicinali mRNA.


CureVac

Approccio: vaccino Stadio: preclinico

Come Moderna, CureVac utilizza mRNA artificiale per stimolare la produzione di proteine. Proprio come Moderna, (*) ha ottenuto una sovvenzione dalla Coalition no profit per Epidemic Preparedness Innovations per applicare la sua tecnologia al coronavirus. CureVac ha dichiarato di aspettarsi di avere un candidato pronto per i test entro pochi mesi. La società sta inoltre lavorando con CEPI su una tecnologia di produzione mobile di mRNA, che teoricamente consentirebbe agli operatori sanitari di produrre rapidamente vaccini per rispondere sul luogo di un focolaio.

(*) CureVac and CEPI extend their Cooperation to Develop a Vaccine against Coronavirus nCoV-2019 - Clicca qui per la versione PDF https://www.ecplanet.org/sites/ecplanet.com/files/CureVac-and-CEPI-extend-their-Cooperation%20to.pdf


GlaxoSmithKline

Approccio: vaccino Stadio: preclinico

GlaxoSmithKline, uno dei maggiori produttori mondiali di vaccini, sta prestando la sua tecnologia a un'azienda biotecnologica cinese che sta lavorando a un vaccino contro il coronavirus. Secondo un accordo firmato il mese scorso, GSK sta fornendo i suoi adiuvanti proprietari - composti che aumentano l'efficacia dei vaccini - a Clover Biopharmaceuticals, una società privata con sede a Chengdu. L'approccio di Clover prevede l'iniezione di proteine che stimolano una risposta immunitaria, attivando così il corpo per resistere alle infezioni. La società non ha detto quando prevede di procedere con i test sull’uomo.

Inovio Pharmaceuticals

Approccio: vaccino Stadio: preclinico

Inovio ha trascorso gli ultimi quattro decenni a lavorare per trasformare il DNA in medicina e la società ritiene che la sua tecnologia potrebbe generare rapidamente un vaccino per il nuovo coronavirus. In collaborazione con CEPI, Inovio ha messo a punto un vaccino a base di DNA che ritiene possa generare anticorpi protettivi e impedire ai pazienti di contrarre infezioni. La società ha stretto una partnership con un produttore cinese, (*) Beijing Advaccine Biotechnology, e sta lavorando allo sviluppo preclinico con un candidato chiamato INO-4800. La società prevede di progredire negli studi clinici entro la fine dell'anno.

(*) Inovio Collaborating With Beijing Advaccine To Advance INO-4800 Vaccine Against New Coronavirus In China - Clicca qui per la versione PDF https://www.ecplanet.org/sites/ecplanet.com/files/Inovio-Collaborating-With-Beijing-Advaccine.pdf


Johnson & Johnson

Approccio: vaccino e trattamento Stadio: preclinico

Johnson & Johnson, che in passato ha risposto alle epidemie dei virus Ebola e Zika, sta adottando per il coronavirus un approccio su più fronti. La società da qualche giorno sta sviluppando un vaccino per introdurre ai pazienti una versione disattivata del virus, innescando una risposta immunitaria senza causare infezione. Allo stesso tempo, J&J sta lavorando con l'autorità federale di ricerca e sviluppo biomedica avanzata su potenziali trattamenti per i pazienti che sono già infetti, un processo che include anche la verifica che uno dei suoi farmaci più vecchi possa funzionare contro il coronavirus.


Regeneron Pharmaceuticals

Approccio: trattamento Stadio: preclinico

Regeneron è diventata un'azienda da 50 miliardi di dollari basata sulla sua capacità di fabbricare anticorpi umani partendo da topi geneticamente modificati. Ora sta sfruttando quella tecnologia nella speranza di trattare il coronavirus. La società sta immunizzando i suoi topi generatori di anticorpi con una versione innocua del nuovo coronavirus, generando potenziali trattamenti per l'infezione. Gli anticorpi più potenti che ne risulteranno andranno alla sperimentazione sugli animali e, se tutto procede secondo i piani, Regeneron sarà pronto per i test sull'uomo entro la fine dell'estate. L'ultima volta che Regeneron ha intrapreso questo processo, durante l'epidemia di Ebola del 2015, ha prodotto un cocktail di anticorpi che ha grosso modo raddoppiato i tassi di sopravvivenza dei pazienti trattati.


Sanofi

Approccio: vaccino Stadio: preclinico

Sanofi, che ha sviluppato con successo vaccini per la febbre gialla e la difterite, sta lavorando con BARDA per una risposta al coronavirus. L'approccio di Sanofi prevede l'assunzione di parte del DNA del coronavirus e la miscelazione con materiale genetico proveniente da un virus innocuo, creando una chimera che può innescare il sistema immunitario senza far ammalare i pazienti. Sanofi prevede di avere un vaccino candidato (*) da testare in laboratorio entro sei mesi e potrebbe essere pronto a testare un vaccino sull’uomo tra 12/18 mesi. L'approvazione sarebbe probabilmente tra almeno tre anni, afferma la società. In precedenza, Sanofi aveva messo la sua tecnologia al servizio della SARS, un parente stretto del nuovo virus.

(*) Sanofi announces it will work with HHS to develop coronavirus vaccine - Clicca qui per la versione PDF https://www.ecplanet.org/sites/ecplanet.com/files/Sanofi-announces-it-will-work-with-HHS.pdf


Vir Biotechnology

Approccio: trattamento Stadio: preclinico

Vir Biotechnology, un'azienda focalizzata sulle malattie infettive, ha isolato gli anticorpi delle persone sopravvissute alla SARS, un parente virale del nuovo coronavirus, e sta lavorando per determinare se potrebbero curare l'infezione. In collaborazione con il consulente farmaceutico cinese WuXi Biologics, la Vir con sede a San Francisco è nelle prime fasi di sviluppo e non ha specificato quando prevede di avere prodotti pronti per i test sull’uomo. Il CEO di Vir, il veterano di Biogen George Scangos, sta inoltre coordinando la risposta allo scoppio del coronavirus del gruppo commerciale BIO. (*)

(*) Biotechnology trade group taps former Biogen CEO as its coronavirus czar - Clicca qui per la versione PDF https://www.ecplanet.org/sites/ecplanet.com/files/Biotechnology-trade-group-taps.pdf


Autrice traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Veronica Pesenti
Articolo originale: A detailed guide to the coronavirus drugs and vaccines in development
https://www.statnews.com/2020/03/02/coronavirus-drugs-and-vaccines-in-development/






  Discussione Precedente Discussione n. 22201 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2020 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina