[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
21/04/2019 - 20:51:00
    [Amadeux BiblioForum]                                   Tuo Ip: 18.212.239.56 - Sid: 513432885 - Visite oggi: 9560 - Visite totali: 32.682.115

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?




 Tutti i Forum
 Assistenza e HELPDesk
 ASSISTENZA & HelpDesk BiblioForum
 Sextortion: nuova ondata di email truffa
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore  Discussione n. 21638 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


21779 Messaggi

Inserito il - 12/04/2019 : 08:40:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sextortion: nuova ondata di email truffa

da zeusnews.it - 11-04-2019

ESET, produttore di software per la sicurezza digitale, avvisa gli utenti di una nuova ondata di messaggi fraudolenti di posta elettronica che cercano di estorcere denaro con l'ormai tristemente nota tecnica denominata sextortion.

Il criminale informatico autore della mail dichiara di aver violato il dispositivo della vittima designata filmando la persona mentre guardava contenuti pornografici.

L'e-mail afferma anche che nel video non soltanto si vede il comportamento dell'utente davanti alla webcam, ma anche quali filmati sono stati riprodotti, e per evitare che tali informazioni diventino pubbliche chiede un riscatto.

Alla vittima viene chiesto di pagare entro 48 ore dall'apertura dell'email; in caso contrario il cybercriminale invierà il video incriminante a tutti i contatti che - sostiene - è riuscito a rubare dal dispositivo infetto.

Nelle precedenti ondate di spam i messaggi di sextortion erano per lo più in inglese; negli ultimi giorni sono invece emerse nuove localizzazioni e sono state individuate anche mail con il testo in italiano - circa mille al mese nell'ultimo trimestre - in cui si chiede un riscatto di 530 euro.

Simili truffe via e-mail non sono nuove, ma ciò che distingue l'ennesima ondata di sextortion - spiega ESET - è l'efficacia delle tecniche di ingegneria sociale adoperate, soprattutto grazie alla leva psicologica esercitata sugli utenti che guardano segretamente contenuti pornografici sui propri dispositivi.

Gli esperti tuttavia ribadiscono che si tratta di email truffa e ricordano alcune regole da seguire in questi casi:

1. Agire con calma ed evitare passaggi affrettati: non rispondere alla email truffa, non scaricare allegati, non fare clic su righe contenenti link e certamente non inviare denaro.

2. Se un criminale informatico elenca la password effettiva dell'utente - che potrebbe figurare in un database di account compromessi come il tanto discusso Collection #1 - è consigliabile cambiarla e attivare l'autenticazione a due fattori su quel servizio.

3. Eseguire la scansione del dispositivo con un software di sicurezza affidabile in grado di rilevare infezioni reali e altri problemi, come l'uso improprio della webcam integrata nel dispositivo.

---

Come sapere se Collection #1 riguarda anche me?

Per capire se una o più delle vostre credenziali di accesso si trovino in questo database, potete consultare il sito haveibeenpwned.com. Basta digitare l’indirizzo e-mail a cui sono associati i vostri account e verificare se questo indirizzo si trova nei database filtrati di cui è a conoscenza haveibeenpwned.com.

Se il vostro indirizzo e-mail fa parte di Collection #1, apparirà una voce su haveibeenpwned. Se così non dovesse essere, siete fortunati, non avete nulla di cui preoccuparvi. Tuttavia, se ne fate parte, allora la cosa si fa più complicata.

>> https://haveibeenpwned.com/


admin
Webmaster

8hertz


Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


21779 Messaggi

Inserito il - 21/04/2019 : 09:54:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
KeePassXC
KeePass Cross-Platform Community Edition
The thing computers can do best is storing information.
You shouldn't waste your time trying to remember and type your passwords.
KeePassXC can store your passwords safely and auto-type them into your everyday websites and applications.

https://keepassxc.org/

Torna all'inizio della Pagina
   Discussione n. 21638 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:

CLICCA QUI per andare su Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti





[Amadeux BiblioForum] © 2001-2019 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina