[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
15/07/2020 - 19:32:11
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 34.239.167.74 - Sid: 884323828 - Visite oggi: 7897 - Visite totali: 38.329.250

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Network NEWS
 NOVITA' by Amadeux network
 Gli errori della new economy
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 371 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


22502 Messaggi

Inserito il - 17/01/2003 : 12:04:13  Mostra Profilo
Gli errori della new economy

In un intervista rilasciata ad un quotidiano economico Michael Porter, fondatore della società di consulenza strategica Monitor company, ha esaminato gli errori commessi dalle imprese nella prima fase della new economy tracciando, anche, quali sono gli obiettivi per il futuro. Dalla disamina si evince che uno degli errori più comuni è stato di creare una divisione internet ad hoc per separare il business classico da quello legato alle nuove tecnologie. Niente di più sbagliato visto che è l'integrazione tra offline e online che genera vantaggio competitivo, inoltre la rete viene impiegata al meglio solo se scorre su tutta la struttura aziendale. L'errore numero due è stato quello di illudersi di poter di poter vivere solo di pubblicità offrendo gratuitamente servizi che avrebbero dovuto essere erogati a pagamento. Terzo errore: mancanza di killer application, cioè di servizi, da offrire al cliente come valore aggiunto, che trascinano al successo. Ma sono soprattutto le Pmi ad aver perso una grossa occasione di successo. Si sono avventurate in rete con siti-vetrina di scarso successo invece di creare dei distretti industriali e proporsi insieme. Infine, assolutamente irrinunciabile è secondo Potter, la creazione di servizi in rete per i cittadini (e- government), ai fini di snellire la burocrazia. In generale, conclude, l'Italia può recuperare attraverso l'uso più convinto delle tecnologie.

fonte (http://www.risorse.net)
  Discussione Precedente Discussione n. 371 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:



Macrolibrarsi


EnglishFrenchGermanItalianSpanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2020 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina