[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
29/07/2021 - 01:53:31
    [Amadeux BiblioForum]                                     Ip: 35.172.223.30 - Sid: 55457231 - Visite oggi: 24429 - Visite totali: 49.298.494

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?



 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Il circuito di Papez: cosa e'?

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Inserisci Faccine
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
    

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
admin Inserito il - 17/05/2021 : 10:48:57
Il circuito di Papez: cosa e'?

Quando sezionata, la parte medio-bassa del cervello appare un limbus. Ecco perché Paul McLean, fisiologo e psichiatra americano, ha preferito battezzare il circuito di Papez come sistema limbico.

Per gran parte della sua vita, James Papez lavorò sull’anatomia dell’emozione arrivando a descrivere nel 1937 il circuito che da lui prende il nome, il circuito di Papez. Comprende l’ippocampo, il talamo e il cingolo. Tuttavia, sembra che questa idea fosse già stata contemplata prima che Papez la teorizzasse.

Autori come Paul Broca e Paul McLean hanno aggiunto altre strutture al circuito delle emozioni. Tra loro ci sono il setto, l’amigdala e l’ipotalamo, che formano il sistema limbico. D’altra parte, il neurologo Paul Ivan Yakovlev ha proposto un circuito emotivo che include i nuclei orbitofrontale, temporale anteriore, insulare e altri del talamo.

Pertanto, il circuito di Papez può essere correlato in parte alle emozioni e in parte alla memoria. Da ciò si deduce che le sue varie componenti sono interessate dal morbo di Parkinson, dal morbo di Alzheimer, dalla sindrome di Korsakoff, nella demenza semantica e nell’amnesia globale.

Chi era James Papez?

Il neuroscienziato americano James Papez (1883 – 1958) ha aperto la strada allo studio della neuroanatomia comparativa. In particolare, ha identificato un circuito nel cervello dei mammiferi che serve all’esperienza emotiva, il circuito di Papez.

Papez lavorava presso il laboratorio della Cornell University, dove era totalmente immerso nella pratica dell’esaminare i vetrini al microscopio. Questo gli ha permesso di identificare il circuito.

Cosa succede nel circuito di Papez?

Il circuito di Papez coinvolge varie strutture del cervello. Comincia e finisce con l’ippocampo. Quindi passa attraverso la fornice verso i corpi mammillari per poi attraversare il tratto mammillotalamico, noto anche come tratto di Vicq d’Azir, e nelle sinapsi nel nucleo talamico anteriore. Da lì raggiunge il cingolo, attraversa la corteccia entorinale e ritorna all’ippocampo, lungo circa 350 millimetri.

Una proposta per il meccanismo dell’emozione

Nel 1937, Papez pubblicò le sue osservazioni in un saggio pubblicato sulla rivista Archives of Neurology and Psychiatry. Eccone una parte:

“Il processo emotivo centrale di origine corticale può essere concepito come una formazione nella formazione dell’ippocampo e viene trasmesso al corpo mammillare e quindi al tratto di Vicq d’Azir e da lì attraverso i nuclei talamici anteriori alla corteccia del cingolato… È evidente che il meccanismo dell’emozione proposto dovrà superare la prova dell’esperimento e dell’esperienza clinica per essere utile nella scienza… L’ipotalamo, il nucleo talamico anteriore, il cingolo, l’ippocampo e le loro interconnessioni, costituiscono un meccanismo armonico in grado di elaborare le funzioni dell’emozione centrale e partecipare all’espressione emotiva”.

Prima di Papez

Come abbiamo già detto, il concetto di un substrato anatomico per l’emozione non è iniziato con le opere di James Papez. Nel 1907, il neuropatologo Christfried Jakob (1866 – 1956) allude al cervello viscerale e concepisce la presenza di un cervello interno che presenta dei meccanismi emotivi delle viscere.

Questo scienziato ha basato le sue ipotesi su esperimenti sul cervello degenerativo di scimmie e cani, nonché su materiali estratti dal cervello umano.

L’aspetto del cervello nella parte medio-bassa, quando sezionato, sembra un limbus. Ecco perché Paul McLean, l’influente fisiologo e psichiatra americano, ha preferito chiamare il circuito il sistema limbico. Così, altri ricercatori lo hanno chiamato il circuito Papez-McLean.

Il circuito e la memoria di Papez

A parte il ruolo del circuito di Papez nel campo delle emozioni, alcuni autori hanno trovato prove che anche la memoria ha le sue radici lì. Indicano una forte sincronizzazione delle onde theta nell’ippocampo e nell’epitalamo.

Poiché queste onde affrontano problemi come la memoria e l’apprendimento, diversi ricercatori hanno suggerito che il circuito di Papez potrebbe essere coinvolto anche nelle funzioni mnemoniche. Alcuni scienziati l’hanno persino ridotto al regno della memoria spaziale ed episodica.

Quindi sembra che il circuito di Papez sia un sistema emotivo piuttosto che un sistema che ha a che fare con la memoria. È una scoperta che, sebbene fosse già stata menzionata prima, James Papez ha contribuito a delineare e che è stata decisiva per la neuroanatomia dell’emozione.

Bibliografia

Bhattacharyya, K. B. (2017). James wenceslaus papez, his circuit, and emotion. Annals of Indian Academy of Neurology, 20(3), 207.
Triarhou, L. C. (2008). Centenary of Christfried Jakob’s discovery of the visceral brain: An unheeded precedence in affective neuroscience. Neuroscience & Biobehavioral Reviews, 32(5), 984-1000.
Vertes, R. P., Albo, Z., & Di Prisco, G. V. (2001). Theta-rhythmically firing neurons in the anterior thalamus: implications for mnemonic functions of Papez’s circuit. Neuroscience, 104(3), 619-625.
Aggleton, J. P., & Brown, M. W. (1999). Episodic memory, amnesia, and the hippocampal–anterior thalamic axis. Behavioral and brain sciences, 22(3), 425-444.

https://jamanetwork.com/journals/archneurpsyc/article-abstract/647356

da lista mente gg






Macrolibrarsi


English French German Italian Spanish


[Amadeux BiblioForum] © 2001-2021 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina