[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
20/03/2019 - 16:07:42
    [Amadeux BiblioForum]                                   Tuo Ip: 52.201.27.211 - Sid: 293529052 - Visite oggi: 1829 - Visite totali: 32.329.381

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?




 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Mindfulness per disoccupati contro lo sconforto
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 21534 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


21707 Messaggi

Inserito il - 25/02/2019 : 09:26:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mindfulness per disoccupati contro lo sconforto

La disoccupazione diffusa è all'origine di molti disturbi. La mindfulness per disoccupati aiuta a combattere lo sconforto generato da questa situazione.
Motivazione e motivo: come distinguerli?

Negli ultimi anni l’indice di disoccupazione ha raggiunto livelli elevati, generando situazioni di vulnerabilità. La mindfulness per disoccupati può essere di grande aiuto per le persone che vivono questo problema,.

Oltre ai vantaggi specifici di questa tecnica di meditazione, la mindfulness per disoccupati aiuta a placare la sensazione di sconforto. A volte, infatti, è proprio la demoralizzazione che impedisce di agire per uscire da una situazione difficile.

Quali sono i benefici della mindfulness? Nell’articolo di oggi vi invitiamo a scoprire tutti gli aspetti della vita che questa tecnica può aiutare a migliorare:

Insicurezza personale.
Bisogni basilari insoddisfatti.
Frustrazione delle aspettative.
L’atteggiamento con cui si affrontano le situazioni difficili.

Negli ultimi tempi è aumentata la sensibilità verso questi aspetti, soprattutto da parte delle persone senza lavoro. Di conseguenza, sono state proposte varie opzioni per consentire a questo collettivo di raggiungere una qualità di vita adeguata.

“Nessun pessimista ha mai scoperto i segreti delle stelle, o navigato verso terre sconosciute, od aperto nuove porte allo spirito umano.”
– Helen Keller –

Mindfulness per disoccupati: aprire una porta chiusa

Spesso le persone che non trovano lavoro si trovano di fronte a un’alternativa difficile, quella di abbandonare o meno il paese in cui vivono. Questa scelta potrebbe offrire maggiori opportunità di trovare lavoro e migliorare il proprio benessere personale ed economico.

Tuttavia, il processo di transizione che richiede questo spostamento può essere molto duro. Inoltre, coinvolge l’abbandono di elementi importanti per qualsiasi individuo: la casa, la famiglia, gli amici, il luogo di origine… Le persone che emigrano per cercare un lavoro spesso ottengono la stabilità economica desiderata, ma a un caro prezzo emotivo.

La mancanza degli affetti e i possibili problemi di integrazione e adattamento aprono una porta al bisogno di educare la mente. Si tratta di un passaggio necessario per raggiungere l’equilibrio emotivo.

“Quando raccolsi le pietre che mi stavano tirando, mi accorsi che erano gioielli.”
– Poesia Zen –

Le persone disoccupate che, per diversi motivi, non possono permettersi di emigrare per cercare una vita migliore vivono una situazione precaria, con redditi minimi e uno stile di vita limitato. Tutti questi aspetti innescano una spirale di sconforto, frustrazione e disperazione che porta facilmente a uno squilibrio mentale. Ciò rende necessario mettere in atto alcune strategie che favoriscano nuovi orizzonti e uscite per queste persone.

Effetti della disoccupazione sull’integrazione sociale

Il lavoro è uno degli strumenti che permettono agli individui di proiettarsi e definirsi nella società. Costituisce, inoltre, il mezzo per soddisfare i bisogni di sopravvivenza. Rappresenta un segno d’identità che consente di inglobarsi a uno status sociale. Favorisce la sensazione di sentirsi utili e facilita la partecipazione comunitaria all’interno della società.

Viceversa, la mancanza di lavoro porta all’isolamento sociale e a sentimenti di insicurezza e svilimento. Si tratta di emozioni che minano l’autostima e che causano gravi disturbi come l’ansia o la depressione. Quando ciò avviene, la tensione generata tende a deteriorare la personalità dell’individuo e le sue relazioni familiari e sociali.

“Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta.”
– Henry Ford –

Perché la mindfulness per disoccupati è utile?

Le tecniche di mindfulness per disoccupati sono altamente consigliate per mantenere una buona salute mentale e l’equilibrio emotivo in situazioni difficili.

Recuperare l'equilibrio emotivo con il mindfulness

In questo caso, la mindfulness comprende tre diverse strategie specifiche: la psicoterapia, il trattamento farmacologico e il cambiamento nello stile di vita.

Per quanto riguarda i farmaci, è importante sottolineare che la loro utilità è limitata se non vengono accompagnati da un percorso di psicoterapia. Non ha senso assumere farmaci se non si è disposti a cambiare la situazione. Sarebbe come usarli al posto di un anestetico, mentre l’obiettivo è esattamente l’opposto. Le medicine servono da stimolo per mettere in atto nuovi comportamenti, consentendo al soggetto di uscire dalla difficile situazione emotiva in cui si trova.

La psicoterapia dovrà essere dell’accettazione, basata sulla piena attenzione o mindfulness. Come per i farmaci, la sua efficacia consiste nel favorire l’educazione della mente. La terapia dell’accettazione basata sulla mindfulness è stata creata per offrire un’alternativa per raggiungere il riconoscimento, l’accettazione e la risposta più adatta ai pensieri o sentimenti inadeguati. In questo modo, la lotta non si rivolge più all’esterno, con il rischio di perdere il controllo, ma verso il nostro mondo interiore. La mindfulness per disoccupati riscuote successo proprio per questa ragione.

Per ultimo, lo stile di vita. È la persona stessa che dovrà essere cosciente e conseguente in questo caso. Si tratta infatti di un aspetto basato sull’intenzionalità. Per raggiungere l’obiettivo desiderato, la persona deve conoscere molto bene se stessa, praticando la meditazione e la riflessione. La mindfulness per disoccupati non deve essere intesa come una terapia, ma come uno stile di vita.

La pietra lungo il cammino

In un regno lontano, un re decise di mettere una grande pietra in mezzo alla via d’accesso principale, ostacolando così il passaggio. Quindi, si nascose per vedere se qualcuno la toglieva.

La roccia lungo il cammino

I commercianti più ricchi del regno e alcuni cortigiani che passarono di lì si limitarono ad aggirare la pietra. Molti si fermarono un istante a osservarla, e criticarono il re che non si preoccupava di mantenere libero il sentiero. Ma non fecero niente per rimuovere l’ostacolo.

Infine, arrivò un contadino che portava un carico di ortaggi. Li appoggiò per terra e cominciò a studiare la pietra. Cercò di muoverla usando come leva il ramo di un albero per spostarla e, dopo molti sforzi, riuscì ad appartarla dal sentiero. Mentre riprendeva il suo carico, vide una borsa proprio sul luogo in cui c’era la pietra. La borsa conteneva una bella somma in monete d’oro e un messaggio del re. Nel testo, il sovrano affermava che quella era la ricompensa per la persona che avrebbe liberato il passaggio.

Da queste parole, il contadino imparò una lezione che agli altri era sfuggita:

Ogni ostacolo superato rappresenta un’opportunità per migliorare la propria condizione.

da lista mente

  Discussione Precedente Discussione n. 21534 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:

CLICCA QUI per andare su Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti





[Amadeux BiblioForum] © 2001-2019 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina