[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
19/02/2019 - 07:29:52
    [Amadeux BiblioForum]                               Ip: 34.203.28.212 - Sid: 280477870 - Visite oggi: 8926 - Visite totali: 31.991.971

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?




 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Non esistono problemi senza soluzione
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 21504 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


21640 Messaggi

Inserito il - 11/02/2019 : 13:23:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Non esistono problemi senza soluzione

di Marco Ferrini

Qual è il punto di svolta verso la risoluzione dei problemi esistenziali che ci affliggono?

Secondo la prospettiva del Bhakti Yoga, è l’attivazione di un atteggiamento di fiducia, esattamente il contrario dello sprofondare nel proprio male immaginandolo inguaribile.

L'atteggiamento rinunciatario predispone al fallimento, mentre la consapevolezza che ognuno possiede le risorse per superare le crisi che lo assillano, è il propellente di ogni successo nella vita, ed è il famoso punto di svolta, ovvero di risalita coscienziale ed esistenziale.

I primi passi di risalita sono indubbiamente faticosi, quanto può esserlo uscire da una palude o da sabbie mobili, poi, proseguendo nella direzione della luce, dall’interno riemerge la gioia di vivere e la forza vitale di cui è portatrice.

Fondamentale è l’atteggiamento: come ci poniamo verso la vita, la vita ci risponde, così come accade nelle relazioni con altri umani.

Ognuno di noi è regista del proprio scenario mentale: può toglierne uno identificato come involutivo e sostituirlo con uno luminoso e costruttivo, e immediatamente vediamo che l’umore cambia. Dipende da noi.

I pensieri e le emozioni sono strumenti per la degradazione o per l’evoluzione della coscienza. Possiamo utilizzare pensieri ed emozioni per fare un salto di qualità nella percezione e visione del mondo, mentre più spesso rappresentano i nodi che incatenano le persone ad un’esistenza condizionata, carica di sofferenza. Sta a noi scegliere di quali pensieri ed emozioni nutrirci.

E se nel nostro campo psichico hanno ormai preso dominio emozioni e pensieri disecologici?

Un pensiero si contrasta con un altro pensiero di segno contrario, così come un’emozione si contrasta con un’altra emozione di segno contrario.

Questo principio è stato espresso millenni fa da Patanjali nel suo celebre trattato degli Yoga-Sutra (Sadhana Pada II.33), che suggerisce la meditazione su pensieri ed emozioni opposti a quelli parassitari, per liberare la psiche della persona da tutto ciò che ostacola la sua serenità e il suo processo evolutivo.

Bisogna allora tener pronti, come in una valigetta di pronto soccorso, una serie di emozioni e pensieri luminosi ben collocati nella memoria e che, nel momento in cui si desidera evocarli, siano immediatamente a disposizione.

Questi pensieri ed emozioni possono derivare da insegnamenti spirituali che abbiamo ricevuto, esperienze belle della vita, di crescita interiore, momenti di elevata comprensione da parte nostra verso gli altri, o da parte degli altri verso di noi... memorie preziose se riusciremo ad evocarle al momento giusto, quando occorre elaborare un trauma o superare una crisi.

Occorre inoltre tener presente che le emozioni positive hanno una carica energetica forte, ancor più dei pensieri, ed essendo così espansive e penetranti, possono rifinire l’operazione di risanamento che il pensiero può fare solo in parte.

Se sperimentiamo nel laboratorio della vita quotidiana la pratica del “dimorare nell’opposto”, spiegata da Patanjali Rishi, potremo capire e toccare con mano che i problemi risultano privi di soluzione solo quando noi li consideriamo come tali.

da http://www.marcoferrini.net


  Discussione Precedente Discussione n. 21504 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:

CLICCA QUI per andare su Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti





[Amadeux BiblioForum] © 2001-2019 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina