[Amadeux BiblioForum]
Clicca qui per andare al sito di Audioterapia, Musica ed elementi subliminali benefici
18/10/2018 - 09:11:56
    [Amadeux BiblioForum]                               Ip: 54.161.100.24 - Sid: 953418036 - Visite oggi: 8691 - Visite totali: 31.035.643

Home | Forum | Calendario | Registrati | Nuovi | Recenti | Segnalibro | Sondaggi | Utenti | Downloads | Ricerche | Aiuto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?




 Tutti i Forum
 Forums e Archivi PUBBLICI
 SUBLIMEN BiblioForum
 Esperienze mistiche: le tecniche di Huxley
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione n. 21234 Discussione Successiva  

admin
Webmaster

8hertz

Regione: Italy
Prov.: Pisa
Città: Ponsacco


21410 Messaggi

Inserito il - 26/09/2018 : 09:21:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Esperienze mistiche: le 5 tecniche di A. Huxley

Aldous Huxley, autore del famoso romanzo di fantascienza Il mondo nuovo era un uomo curioso e inquieto. Affascinato dai cosiddetti “stati alterati della coscienza” o esperienze mistiche, ce ne parla nei suoi libri.

Lo scrittore britannico era fortemente attratto dai temi spirituali, tanto da diventare quasi in un mistico. Nel 1953 lesse un saggio sull’uso della mescalina come trattamento della schizofrenia. Sotto la supervisione del Dottor Humphry Osmond decise, quindi, di provare la mescalina e altri farmaci psichedelici per avere accesso alle esperienze mistiche.

La carne non è mai completamente opaca; l’anima si mostra attraverso le pareti del suo ricettacolo.
-Aldous Huxley-

Da queste esperienze derivano due saggi brevi molto interessanti, Le porte della percezione e Paradiso e Inferno. Vi sono descritte le sue esperienze mistiche e le tecniche utilizzate per raggiungerle.

Le tecniche di A. Huxley per accedere alle esperienze mistiche

1. Il digiuno

Il digiuno è un ricorso classico. Ad esempio, sono molte le religioni che raccomandano e praticano il digiuno come mezzo per vivere un’esperienza mistica. La privazione del cibo scatena un effetto a catena nel nostro corpo, che finisce per modificare anche l’attività cerebrale.

Le religioni parlano solitamente di digiuno come mezzo per purificare il corpo e lo spirito. Huxley sottolinea che è anche un modo per vivere esperienze trascendentali. Quando il corpo smette di assumere alimenti per un certo periodo di tempo, è comune che emergano visioni e stati emotivi speciali, in cui spesso la felicità si fonde con la tristezza.

2. Pietre preziose e cristalli

In alcune religioni e filosofie si parla di visioni per mezzo di pietre preziose o cristalli. L’oro, le pietre preziose, il loro luccichio, sono immagini ricorrenti nelle esperienze mistiche.

Secondo Huxley, questo effetto è dovuto al fatto che i gioielli e i cristalli emanano luce. Sono lucidi o trasparenti. La loro contemplazione attenta e silenziosa, sostiene lo scrittore, favorirebbe le esperienze mistiche. Aiuterebbero, soprattutto, l’emergere di immagini rivelatrici del proprio Io.

3. Buio e confinamento

Aldous Huxley affermava che la permanenza in un luogo dove non vi siano stimoli sensoriali dopo un certo tempo provoca esperienze mistiche. Si comincia a “vedere” e “ascoltare” cose a cui non si ha accesso nel normale stato di coscienza. Questa pratica è molto comune nel buddismo.

Questa affermazione trova conferma nella scienza. Trascorrere volontariamente molto tempo al buio stimola la secrezione di una grande quantità di ormoni cerebrali e l’attivazione di diversi neurotrasmettitori. Dopo circa tre settimane, il cervello produce DMT, una molecola presente nelle droghe psichedeliche.

4. Contemplazione di opere d’arte

Un modo per trasportare la mente a un “altro mondo” è la contemplazione concentrata delle opere d’arte, in particolare dipinti, sculture o architettura a tema religioso. Huxley sosteneva che in molti casi, sono esse stesse frutto di esperienze mistiche e quindi facilitano l’ascesa a nuovi stati di coscienza.

Lo scrittore ha stilato una lista degli artisti dotati di maggiore potenza trasportatrice: Andrea del Castagno, Caravaggio, Goya, Rembrandt, Georges de la Tour, William Blake e Beato Angelico. Particolare rilevanza occupa l’arte zen o la poesia e musica sufi.

5. Fuochi d’artificio, spettacoli coreografici, processioni pompose

I fuochi d’artificio non sono stati creati semplicemente come spettacolo di intrattenimento. All’inizio erano considerati un’esperienza magica, in grado di trasportare e provocare grandi effetti in chi li contemplava. Osservarli attentamente e disegnare con essi figure nel cielo può diventare, in alcuni casi, un’esperienza mistica.

Lo stesso avviene con le processioni solenni, quelle in cui si mostrano culture evocative, seta, velluti e oggetti insoliti o sfarzosi. Il contatto con queste immagini induce visioni rivelatrici che possono manifestarsi immediatamente o in seguito, durante il sonno.

Le esperienze mistiche vanno ben oltre il campo della psicologia. Per essere precisi, rientrano più che altro nella cosiddetta “spiritualità”. Fenomeni già studiati dalla scienza, ma che ne superano ancora la sua portata.

da lista mente


  Discussione Precedente Discussione n. 21234 Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi alla discussione
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:

CLICCA QUI per andare su Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti





[Amadeux BiblioForum] © 2001-2018 Amadeux MultiMedia network. All Rights Reserved. Torna all'inizio della Pagina